Consulta OnLine (periodico online) ISSN 1971-9892

SCUOLE, CORSI, BANDI, BORSE ED ALTRI EVENTI DI CARATTERE DIDATTICO E FORMATIVO

 

 

 

 

 

2021

 

ultimi post caricati

 

 

 

Entro le ore 14,00 del 23 settembre 2021

Il BANDO COMPLETO

Concorso pubblico, per titoli ed esami, su base distrettuale, per il reclutamento a tempo determinato di ottomilacentosettantuno unità di personale non dirigenziale dell'area funzionale terza, fascia economica F1, con il profilo di ADDETTO ALL'UFFICIO PER IL PROCESSO, da inquadrare tra il personale del Ministero della giustizia (G.U. n. 62 del 6-8-2021)

Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identita' digitale (SPID), compilando il modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile dalla rete internet all'indirizzo «https://ripam.cloud», previa registrazione del candidato sullo stesso sistema. Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato. La registrazione, la compilazione e l'invio on-line della domanda devono essere completati entro le ore 14,00 del 23 settembre 2021. Tale termine è perentorio e sono accettate esclusivamente e indifferibilmente le domande inviate prima dello spirare dello stesso Il candidato può presentare domanda per uno solo dei codici di concorso qui indicati:

Codice CASS - Corte di cassazione - duecento unità (di cui dieci riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice AN - Distretto della Corte di Appello di Ancona - centoquaranta unità (di cui cinque riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice BA - Distretto della Corte di Appello di Bari - trecentosei unità (di cui dodici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice BO - Distretto della Corte di Appello di Bologna - quattrocentoventidue unità (di cui diciassette riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice BS - Distretto della Corte di Appello di Brescia - duecentoquarantotto unità (di cui undici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice CA - Distretto della Corte di Appello di Cagliari - duecentoquarantotto unità (di cui tredici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice CL - Distretto della Corte di Appello di Caltanissetta - centosei unità (di cui sette riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice CB - Distretto della Corte di Appello di Campobasso - cinquantuno unità (di cui tre riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice CT - Distretto della Corte di Appello di Catania - trecentotrentuno unità (di cui quindici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice CZ - Distretto della Corte di Appello di Catanzaro - trecentoquattro unità (di cui quattordici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice FI - Distretto della Corte di Appello di Firenze - quattrocentoquarantasei unità (di cui sedici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice GE - Distretto della Corte di Appello di Genova - duecentocinquantuno unità (di cui dieci riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice AQ - Distretto della Corte di Appello dell'Aquila - centonovanta unità (di cui nove riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice LE - Distretto della Corte di Appello di Lecce - trecentotre unità (di cui quindici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice ME - Distretto della Corte di Appello di Messina - centoquarantotto unità (di cui sette riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice MI - Distretto della Corte di Appello di Milano - seicentottanta unità (di cui ventiquattro riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice NA - Distretto della Corte di Appello di Napoli - novecentocinquantasei unità (di cui trentatré' riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice PA - Distretto della Corte di Appello di Palermo - quattrocentodieci unità (di cui sedici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice PG - Distretto della Corte di Appello di Perugia - centosette unità (di cui sette riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice PZ - Distretto della Corte di Appello di Potenza - centoventicinque unità (di cui otto riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice RC - Distretto della Corte di Appello di Reggio Calabria - duecentotto unità (di cui dieci riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice RM - Distretto della Corte di Appello di Roma - ottocentoquarantatre unità (di cui ventisette riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice SA - Distretto della Corte di Appello di Salerno - duecentodiciotto unità (di cui dieci riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice TO - Distretto della Corte di Appello di Torino - quattrocentouno unità (di cui dodici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice TS - Distretto della Corte di Appello di Trieste - centoquarantuno unità (di cui otto riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati);

Codice VE - Distretto della Corte di Appello di Venezia - trecentottantotto unità (di cui sedici riservate ai candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati).

 

 

 

 

 

 

 

 

Entro il 15 ottobre 2021 - Call for papers – Università di Foggia – Giurisprudenza

in occasione del seminario di studi  Il settennato di Sergio Mattarella: un bilancio costituzionale” , 27-28 gennaio 2022 

 Il carattere monocratico della carica di Presidente della Repubblica fa sì che l’interpretazione delle disposizioni costituzionali ad esso riferite sia fortemente influenzata dal modo in cui ciascun titolare della carica, in un determinato momento e contesto storico, intende ed esercita tale ruolo. La prassi di ciascun settennato, in altri termini, ha un’importanza centrale nel plasmare il ruolo e la funzione del Presidente della Repubblica nell’ordinamento costituzionale. Entro certi limiti, ciascun Presidente segna in maniera significativa il modo di intendere tale ruolo, lasciando in eredità al suo successore una figura di Presidente della Repubblica in parte diversa da quella ricevuta sette anni prima. 

In prossimità della conclusione del mandato del Presidente Sergio Mattarella, si organizza presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Foggia un seminario di studi per analizzare dalla prospettiva del diritto costituzionale il settennato appena trascorso: Come ha interpretato ed esercitato Sergio Mattarella i singoli poteri che la Costituzione attribuisce al Presidente della Repubblica? Quali linee di continuità e quali elementi di novità possono scorgersi rispetto ai suoi predecessori? Quale “modello” di Presidente della Repubblica emerge da un’analisi complessiva del suo settennato? In che misura l’azione del Presidente della Repubblica è stata caratterizzata da una generale coerenza nel corso del settennato e in che misura possono individuarsi atteggiamenti diversi nelle varie fasi politiche? 

A tal fine si invitano tutti gli studiosi interessati alla presente call for papers a inviare una proposta di contributo nella forma di un abstract. Saranno particolarmente apprezzati, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

-         contributi che esaminino la prassi seguita dal Presidente Sergio Mattarella nell’esercizio dei singoli poteri che la Costituzione attribuisce al Presidente della Repubblica (ad es.: la nomina del Presidente del Consiglio dei Ministri, lo scioglimento anticipato delle Camere, la presidenza del CSM, la concessione della grazia, il rinvio delle leggi, etc.), evidenziando aspetti di continuità e di innovazione rispetto ai precedenti Presidenti; 

-         contributi che offrano una lettura complessiva della Presidenza Mattarella, evidenziandone i tratti peculiari e caratterizzanti, anche nella relazione con gli altri poteri dello Stato; 

-         contributi dedicati all’esame del “magistero” del Presidente Mattarella, vale a dire all’analisi di quali principi costituzionali (a mero titolo di esempio: la laicità dello Stato, la promozione delle autonomie locali, l’apertura al diritto internazionale, etc.) siano stati particolarmente sottolineati nei discorsi ufficiali del Presidente della Repubblica e quale interpretazione di essi abbia dato il Presidente Mattarella; 

-         contributi che esaminino l’evoluzione del ruolo del Presidente della Repubblica italiana alla luce del diritto comparato, in particolare analizzando le dinamiche evolutive della figura del Capo dello Stato in altri ordinamenti comparabili (in particolare, le democrazie parlamentari europee in cui è presente una figura di Capo dello Stato “di garanzia” paragonabile a quella prevista dalla nostra Costituzione), al fine di valutare se taluni sviluppi debbano considerarsi peculiari del nostro ordinamento oppure possano rinvenirsi delle similitudini in altri ordinamenti. 

L’abstract non deve superare i 4.000 caratteri, spazi inclusi, e deve essere inviato entro il 15 ottobre 2021, all’indirizzo [email protected] , indicando nell’oggetto “Call for papers – Il settennato di Sergio Mattarella”. 

Sulla base delle risposte alla presente call, il comitato scientifico, composto dai docenti del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Foggia Davide Paris, Daniele Coduti, Gabriele Fattori, Federico Ghera e Francesca Rosa, selezionerà fino a un massimo di 12 contributi. Gli autori selezionati saranno invitati a presentare il proprio lavoro e a discuterlo alla presenza di uno o più discussants, nel seminario di studi “Il settennato di Sergio Mattarella: un bilancio costituzionale”, che si svolgerà presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Foggia nei giorni 27 e 28 gennaio 2022. I partecipanti saranno informati dell’esito della selezione entro il 31 ottobre 2021. Se l’evoluzione della pandemia lo consentirà, il seminario si svolgerà in presenza. La pubblicazione degli atti avrà luogo successivamente allo svolgimento del seminario, previa peer review.

Riepilogo scadenze: 

Deadline per l’invio degli abstract: 15 ottobre 2021

Notifica dell’accettazione degli abstract: 31 ottobre 2021 

Seminario di studi: 27 - 28 gennaio 2022 

Per informazioni: [email protected]