Consulta OnLine (periodico online) ISSN 1971-9892

FORMAZIONE, SCUOLE E CORSI

 

 

 

2017

 

Da venerdì 17 novembre 2017 a venerdì 12 gennaio 2018 – ROMA – CORSO DI SPECIALIZZAZIONE SULLA TUTELA EUROPEA DEI DIRITTI UMANI

Il corso di specializzazione, giunto alla sua XVIII edizione, si articola in una serie di cinque incontri, della durata di tre ore ciascuno, che si terranno presso la Cassa Forense, in Via Ennio Quirino Visconti n. 6/8, il venerdì a partire dal 17 novembre 2017. Durante il corso i partecipanti potranno accedere alla documentazione relativa a ciascuna lezione attraverso il sito dell’Associazione (www.unionedirittiumani.it).

PROGRAMMA

Venerdì 17 novembre 2017

14:30 – Indirizzi di saluto:

Anton Giulio LANA, Presidente dell'Unione forense per la tutela dei diritti umani

Nunzio LUCIANO, Presidente della Cassa Forense Francesco CAIA, Consigliere del Consiglio Nazionale Forense – Presidente della Commissione per i diritti umani presso il CNF

15:00 – La Convenzione europea dei diritti dell’uomo e la Corte di Strasburgo, Guido RAIMONDI, Presidente della Corte europea dei diritti dell’uomo

16:00 – L’evoluzione della tutela dei diritti umani nella giurisprudenza della Corte di Lussemburgo, Enzo CANNIZZARO, Professore di diritto internazionale nella Sapienza – Università di Roma

17:00 – L’applicazione diretta della Carta UE dei diritti fondamentali e della CEDU ai rapporti fra privati, Guido ALPA, Professore ordinario di diritto civile nella Sapienza – Università di Roma

Venerdì 24 novembre 2017

15:00 – L’impatto della CEDU sul sistema costituzionale di protezione dei diritti Filippo DONATI, Professore di diritto costituzionale nell’Università di Firenze

16:00 – Condizioni di ricevibilità dei ricorsi individuali, Andrea SACCUCCI, Professore di diritto internazionale nella Seconda Università di Napoli

17:00 – La procedura di esame dei ricorsi individuali, Paolo CANCEMI, Referendario presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo

Venerdì 1 dicembre 2017

15:00 – Il divieto di tortura e la tutela dei migranti nell’art. 3 CEDU, Roberto CHENAL, Referendario presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo

16:00 – Riflessi civilistici nella giurisprudenza della Corte di Strasburgo, Anton Giulio LANA, Presidente dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani

17:00 – La garanzie in materia penale contenute nella CEDU e nell’ordinamento UE, Vittorio MANES, Professore di diritto penale nell’Università di Bologna

Venerdì 15 dicembre 2017

15:00 – La Carta dei diritti fondamentali dell’UE: profili sostanziali, Angela DI STASI, Professoressa di diritto dell’Unione europea nell’Università di Salerno

16:00 – I criteri di applicabilità della Carta dei diritti fondamentali dell’UE, Giuseppe BRONZINI, Consigliere della Corte di Cassazione

17:00 – La normativa europea in materia di migrazione e asilo, Marcello DI FILIPPO, Professore di diritto internazionale nell’Università di Pisa

Venerdì 12 gennaio 2018

15:00 – L’efficacia delle sentenze della Corte europea nell’ordinamento interno, Vladimiro ZAGREBELSKY, già Giudice della Corte europea dei diritti dell’uomo

16:00 – I rapporti tra corti europee, corti costituzionali e corti supreme degli Stati membri, Paolo RIDOLA, Professore di diritto costituzionale nella Sapienza – Università di Roma

17:00 – Riflessi nell’ordinamento interno della giurisprudenza delle Corti europee, Roberto CONTI, Consigliere della Corte di Cassazione

Coordinamento scientifico: Avv. Prof. Anton Giulio Lana

Segreteria organizzativa: Sig.ra Gioia Silvagni, Tel. 06 8412940 - Fax 06 85300801 - www.unionedirittiumani.it - tutela@unionedirittiumani.it

CASSA FORENSE Via Ennio Quirino Visconti, 6/8 – Roma

Le iscrizioni al corso dovranno pervenire alla segreteria dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani (Sig.ra Gioia Silvagni), tel. 06 8412940, tramite bonifico bancario (IBAN: IT49 B033 5901 6001 0000 0060 078) entro il 10 novembre 2017 e sino al numero massimo di 80 partecipanti. La quota di iscrizione è di 250,00 comprensiva di IVA. Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di frequenza che darà titolo al riconoscimento di xx crediti formativi da parte del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma.